Blog categories
Latest Comments
No comments
Blog search

TIPI DI PAELLERO O BRUCIATORI

Posted on10 Months ago 788
Love0
TIPOS DE QUEMADORES PARA PAELLA

Ciao cuociriso, oggi vedremo i diversi tipi di bruciatori a gas, iniziamo spiegando i loro diversi nomi. Il paellero è la denominazione più diffusa, ma c'è anche chi lo chiama bruciatore a gas, e questo senza tener conto di altre delle tante denominazioni che abbiamo sentito, come ciambella, anello a gas, anello, ruota di paella o anche paellero fornello.

Ci concentreremo sui 3 tipi principali di padelle per paella, tutte dotate di beccucci o tettarelle da 12 millimetri che servono per collegare la bombola del gas al nostro bruciatore. Per effettuare il collegamento è un compito semplice, dobbiamo semplicemente prendere il tubo e posizionare i suoi morsetti nella loro posizione corretta. Colleghiamo il primo morsetto sul morsetto del bruciatore e il secondo lo colleghiamo al regolatore del gas. Entrambe le connessioni possono essere fatte in modo identico, dobbiamo semplicemente collegare il tubo all'estremità del regolatore e l'altra estremità al bruciatore, da qui le stringiamo e lo inseriamo nella bombola del gas. In seguito, dobbiamo sapere come accenderlo.

Nel video vedrai una dimostrazione di come accendere ogni tipo di paellero, che sono:

• Il tradizionale bruciatore a tubo tondo

• Il tubo tondo o la padella per paella piatta o ad alta potenza

• Bruciatore professionale a tubo piatto con sistema di sicurezza tramite valvole a termocoppia

Per capire meglio l'ultimo bruciatore, la termocoppia è una valvola che, in caso di suo raffreddamento, sia per un arresto accidentale che per una possibile fuga di gas, interrompe l'uscita del gas in modo tale che non sia possibile un accumulo di gas. , poiché il bruciatore a gas interromperà automaticamente la sua potenza. Questa caratteristica fa sì che questo tipo di bruciatore sia omologato per uso interno, mentre gli altri due tipi di bruciatore, non essendo dotati di sistema di sicurezza, sono omologati solo per uso esterno.

Vedremo l'accensione di ognuno di loro e delle loro differenze in un modo più concreto. Ebbene, il primo dei bruciatori che andremo a vedere è il bruciatore a tubo tondo, comunemente indicato come quello tradizionale, è il più economico dei tre tipi principali, raggiungendo una potenza di 9,75Kw. Come potete vedere nel video, ha due comandi che gestiscono indipendentemente gli anelli grandi e piccoli, possiamo cuocere indipendentemente paella molto piccole con l'anello piccolo e con l'anello grande possiamo cuocere paella fino a 60 cm. Nel video utilizziamo un bruciatore da 40 cm, tutti gli altri bruciatori che vedremo nel video saranno basati su questo confronto da 40 cm, ma abbiamo modelli fino a 70 cm e in alcuni casi fino a 90 cm.

Per quanto riguarda la sua accensione, prima di tutto, dobbiamo accendere il piccolo anello interno, questo per evitare di bruciarci accidentalmente quando accendiamo il grande anello esterno. Un trucco che utilizziamo quando accendiamo il gas per sapere quale ruota apre quale cerchio è seguire la linea metallica che porta dalla ruota al cerchio, così, visivamente, possiamo sapere a colpo d'occhio quale ruota apre il gas di ogni cerchio, anche così, l'adesivo del controllo del gas ce lo dice. Apriamo il gas dell'anello interno e lo accendiamo, non ci resta che avvicinare l'accendino, così si accenderà da solo, ma possiamo aiutarlo un po' dandogli aria. Facciamo lo stesso con l'anello esterno e il nostro paellero sarà acceso.

Per controllare la fiamma degli anelli non ci resta che muovere il comando fiamma con le ruote, mezzo giro è minimo, e un altro mezzo giro ci darà la massima potenza. Per spegnere il bruciatore non ci resta che girarlo di un giro completo in senso opposto alle ruote, fino a quando i bruciatori si spengono da soli.

Proseguiamo con la seconda classe di paelleros, il bruciatore a tubo piatto, che in questa occasione si differenzia non avendo i fori nella parte superiore, ma piuttosto lateralmente, questo fa sì che la fiamma si apra verso l'esterno e abbia una migliore distribuzione del calore. A differenza del precedente bruciatore, questo ha un terzo anello più piccolo che facilita la distribuzione uniforme del calore nella nostra paella, ottenendo da questo bruciatore una potenza di 15 kW.

Per illuminarlo correttamente, si consiglia di accendere prima l'anello interno, per evitare bruciature accidentali durante l'accensione dell'anello esterno. Un trucco che utilizziamo quando accendiamo il gas, nel caso non sappiamo quale ruota apre quale cerchio, è seguire la linea di metallo che porta dalla ruota al cerchio, in questo modo possiamo sapere con un solo guarda quale ruota apre il gas di ogni cerchio, anche così, lo indica anche l'adesivo situato sul controllo del gas. Apriamo il gas dell'anello interno e lo accendiamo, non ci resta che avvicinare l'accendino, in questo modo si accenderà da solo. Continuiamo a fare lo stesso con l'anello esterno e ora il nostro paellero sarà acceso.

Per controllare la fiamma degli anelli, dobbiamo solo muovere il controllo fiamma con le ruote, mezzo giro è minimo e un altro mezzo giro ci darà la massima potenza. Per spegnere il bruciatore, riportiamo semplicemente le ruote nella loro posizione originale, quindi si spegnerà da solo.

Infine la terza tipologia di bruciatore, il bruciatore a tubo professionale, che, come possiamo vedere nel video, si differenzia per avere una camera a gas più ampia rispetto a quella che avevamo nei bruciatori precedenti, inoltre i fori, che seguono uno schema zigzag, si trovano a 45 gradi in questa situazione, cioè ad angolo a metà tra il top e il fianco, il che ci dà il vantaggio che è più difficile tappare i fori grazie a quella percentuale di inclinazione.

Questo tipo di bruciatori ha una valvola a termocoppia, il che significa che, in caso di raffreddamento, l'uscita del gas viene interrotta, evitando accumuli di gas e quindi possibili incidenti, grazie al fatto che si spegne automaticamente se questo fosse il caso.

Per quanto riguarda come accenderlo, prima di tutto, dobbiamo guardare le valvole della termocoppia, in caso di una possibile perdita, queste valvole impediranno la perdita direttamente quando notiamo che si sono raffreddate. Detto questo, inizieremo accendendo il piccolo anello interno, lo facciamo per evitare di bruciarci accidentalmente durante l'accensione dell'anello esterno. Un trucco che utilizziamo quando accendiamo il gas per sapere quale ruota apre quale cerchio è seguire la linea di metallo che porta dalla ruota al cerchio, da questo possiamo sapere visivamente quale ruota apre il gas per ogni cerchio, anche così , l'adesivo del controllo del gas indica che include queste informazioni.
Per poter aprire il gas, dobbiamo tenere premuto il pulsante rosso accanto alla sua rotella, per permettere alle valvole della termocoppia di non interrompere automaticamente l'uscita del gas. Giriamo la ruota a gas tenendo premuto il pulsante rosso dell'anello interno e lo accendiamo, fatto basta avvicinare l'accendino, quindi si accenderà da solo, dopo aver fatto, continuiamo tenendo premuto il pulsante rosso per circa 8-10 secondi per assicurarsi che le valvole della termocoppia si siano riscaldate e non interromperanno bruscamente il gas. Eseguiamo questo stesso ordine con l'anello esterno e il nostro paellero sarà acceso.

Per controllare la potenza delle nostre fiamme, dobbiamo solo muovere il comando della fiamma con le ruote, mezzo giro è minimo e un altro mezzo giro ci darà la massima potenza. Per spegnere il bruciatore non ci resta che riportare le ruote nella loro posizione originale.
Vorremmo anche presentare qui il fiore all'occhiello della tecnologia del bruciatore o del paellero, il MIMCOOK paellero, che ha un controllo digitale dal quale è praticamente possibile automatizzare ciascuno dei passaggi della preparazione di una paella.

Dispone di sensori di temperatura, umidità e livello, che ci aiutano a vedere se la paella è ben livellata e, d'altra parte, ad apportare modifiche quando raggiunge una certa temperatura, cosa molto utile per, ad esempio, aggiungere olio o ingredienti o che hanno una temperatura perfetta per cuocere il riso. Si accende elettronicamente e possiamo selezionare il numero di commensali dalla sua console di comando, potendo variare il numero tra 2 e 12 commensali.

Quando lo attiviamo e gli diamo il numero che vogliamo, possiamo vedere che accenderà i bruciatori da solo, possiamo regolare elettronicamente la potenza di ciascuno degli anelli attraverso la console digitale. La console ci permette anche di vedere il menù delle possibili paelle che può fare da solo, si divide tra le paella segnate o le paella standard, queste possono essere programmate tramite un foglio Excel, che poi passiamo al robot tramite un USB per modificare o aggiungere programmi e persino le nostre ricette.

Nel video vi mostriamo l'esempio di fare una paella standard, selezioniamo il numero di commensali e sentiremo un clic, il che significa che il fornello inizia ad accendersi. All'accensione lo schermo ci mostrerà ogni passaggio della preparazione della ricetta, dal dorato al perlato del riso, indicando il tempo che deve trascorrere fino al suo completamento alla temperatura utilizzata o consigliata per la ricetta. Lo schermo può fornirci anche la quantità di ingredienti necessari per realizzarlo, dalla quantità di riso ai litri di brodo di cui ha bisogno.

Ebbene cuociriso, come avete visto, vi abbiamo mostrato 5 modelli di bruciatori, prima abbiamo iniziato con il tubo tondo tradizionale, seguito dal tubo piatto ad alta potenza, seguito dal tubo piatto professionale ad alta potenza, ovvero l'omologato per gli interni, e abbiamo visto anche il professionista a camera larga, compreso il robot paellero.

Ci auguriamo che questa guida ti abbia aiutato a dissipare i tuoi dubbi sul diferent paelleros e le loro differenze, cuociriso.

Leave a Comment
Leave a Reply
Please login to post a comment.

Settings

Menu

Share

Create a free account to save loved items.

Sign in

Create a free account to use wishlists.

Sign in